COVID-19

Man getting a mouth swab to test for COVID-19

La pandemia di COVID-19 ha causato la perdita di vite umane, malati gravi nonché perturbazioni sociali ed economiche in tutta l’Unione europea (UE) e nel mondo intero. Vaccini sicuri ed efficaci contro la COVID-19 possono proteggere le persone dalla malattia, in particolare gli operatori sanitari e la popolazione vulnerabile, come gli anziani e le persone affette da malattie croniche.

 

Coordinamento europeo

La Commissione europea e le agenzie dell’UE hanno sostenuto l’accelerazione della ricerca e dello sviluppo dei vaccini contro la COVID-19.

Ciò fa sì che tali vaccini siano disponibili quanto prima possibile, non appena ne sono state dimostrate la sicurezza e l’efficacia.

La strategia dell’UE per i vaccini contro la COVID-19, varata dalla Commissione europea:

  • garantisce vaccini contro la COVID-19 di elevata qualità, sicuri ed efficaci;
  • assicura agli Stati membri e alla loro popolazione il rapido accesso a questi vaccini.

La strategia rispecchia lo sforzo di solidarietà profuso a livello mondiale per garantire un accesso equo a vaccini a prezzi ragionevoli.

La Commissione europea ha inoltre definito gli elementi essenziali di preparazione che gli Stati membri devono considerare nell’ambito delle loro strategie di vaccinazione contro la COVID-19. Per informazioni dettagliate consultare Preparazione per le strategie di vaccinazione e la diffusione di vaccini contro la COVID-19.

 

Per informazioni più generali sulla vaccinazione, vedere:

Vantaggi della vaccinazione per le persone

Vantaggi della vaccinazione per la comunità

I benefici della vaccinazione

Vaccini contro la COVID-19

L’Unione europea ha il compito di garantire che nel proprio territorio e in quello del SEE siano a disposizione vaccini sicuri ed efficaci contro la COVID-19. La Commissione europea autorizza i vaccini contro la COVID-19 previa valutazione da parte dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e la consultazione con gli Stati membri dell’UE. I primi vaccini sono stati somministrati alla fine del 2020.

Fatti COVID-19

La COVID-19 è la malattia associata al coronavirus della sindrome respiratoria acuta grave 2 (SARS-CoV-2). SARS-CoV-2 è un nuovo ceppo di coronavirus che non era stato rilevato nell’uomo prima di dicembre 2019.